Guida su Parigi  

Parigiviaggi

Ponti di Parigi

Da vedere i più importanti e maestosi

ponte-alexandrePonte nuovo (distretto I)
come il suo nome non indica, è il più vecchio ponte di Parigi, uno dei primi ponti in pietra. Iniziato nel 1578 per facilitare le relazioni tra Louvre e l'abbazia di sant-Germain, fu inaugurato da Enrico IV soltanto nel 1607. Le due parti del ponte sono state riunite da un terre-pieno artificiale derivato dalla giunzione di due piccole isole della Senna. Il ponte-Nuovo ebbe immediatamente grande successi presso i parigini che apprezzarono le sue innovazioni architetturali: l'assenza di case che permette la vista sul fiume e sul Louvre, la sua larghezza accentuata dalle mezzaluna sistemate sopra ogni pilastro, i marciapiedi che proteggevano da fango e cavalli. Il ponte diventò presto il quadro di un'animazione perpetua: commercianti ambulanti, artisti, oziosi si trovavano in particolare vicino alla pompa del Samaritaine, pompa ad acqua che alimentava la città. Il ponte non ha conosciuto molte modifiche nel corso del tempo: le 385 maschere grottesche che decoravano precedentemente le arcate sono scomparse (sono alcune a Cluny ed a Carnavalet). I candelabri del 19esimo secolo sono stati disegnati da Victor Baltard. Nel 1985, l'artista Christo inserì il simbolo della vecchia Parigi.

ponte-nuovoIl ponte delle arti (Distretto VI)
Voluto nel 1801 da Napoleone Bonaparte, questo ponte segna l'arrivo del ferro e della ghisa all'inizio del 19esimo secolo. Prese questo nome in riferimento al palazzo delle arti, il Louvre, che veniva così collegato al collegio delle quattro-Nazioni (l'istituto). Decorata di fiori e di arbusti, la passerella pedonale costituiva una specie di giardino sospeso. Composta da 9 arcate che ostruivano la navigazione, troppo fragile, fu danneggiata varie volte dal passaggio di barche e chiusa al pubblico nel 1970. E' stata ricostruita nel 1984 su progetto di Louis Arretche. È ormai in acciaio e consiste soltanto di 5 arcate.

ponte-delle-artiPonte Alexandre III (Distreto VIII)
Il ponte fu costruito contemporaneamente al grande e piccolo palazzo, per l'esposizione universale del 1900. Fu lo zar Nicola II a porre la prima pietra del futuro ponte, che prese il nome di suo padre per celebrare l'amicizia franco-russa. Composto da un'arcata di ghisa abbastanza bassa per non tagliare la prospettiva, è abbondantemente decorato da candelabri in bronzo, di cavalli alati e da altre statue, in particolare di Bourdelle, che si ergono anche lungo il cours de la Reine. All'angolo del cours de la Reine e del viale Franklin-Roosevelt, il giardino de la vallée suisse.

Guida su Parigi, cosa vedere, dove alloggiare, come arrivare
Forum Parigi
Parigi Viaggi
mappa e cartina
Mappa Parigi
informazioni
Informazioni
aereo parigi
Come arrivare
hotel e alberghi
Dove Alloggiare
monumenti
Cosa Vedere
metro
Metro e bus
Webcam Parigi
WebCam
diario di viaggio
Racconti di Viaggio
Scrivici
Scrivici
Mappa del sito
Mappa del Sito

Servizi:

albergo

Prenota l'albergo

Taxi-aeroporto

albergo parigi
Carta Paris Visite

Paris Visite : la carta per avere sconti e ingressi gratuiti nei musei e nei vari punti di interesse di Parigi