Basilica del Sacro Cuore, Parigi: uno dei simboli di Montmartre

Basilica del Sacro Cuore, Parigi: uno dei simboli di Montmartre

La cupola bianca della Basilica del Sacro Cuore (Parigi), domina il panorama della capitale, simboleggiando il cuore spirituale della pittoresca collina di Montmartre. Ecco una guida su cosa vedere al Sacro Cuore di Parigi.

Sacro Cuore Parigi: Storia

Meta di fedeli e pellegrini, la Cattedrale del Sacro Cuore Parigi, fu eretta durante la tumultuosa rivolta della Comune Parigina, con l’obiettivo di porre fine a un periodo violento e sanguinoso della storia cittadina, purificando le colpe e i massacri della guerra civile. Tuttavia, a causa della persistente lotta tra cattolici monarchici e laici repubblicani, la consacrazione fu ritardata fino al 1919.

Nonostante il Sacro Cuore di Parigi abbia miracolosamente resistito ai bombardamenti degli Alleati nel 1944, la basilica di Montmartre è stata costruita con travertino speciale che, a contatto con la pioggia, rilascia carbonato di calcio, preservandola dal logorio dell’inquinamento atmosferico e mantenendola splendente.

Basilica del Sacro Cuore di Parigi

La Basilica del Sacro Cuore a Parigi, conosciuta anche come basilique du Sacré-Cœur in francese, è un luogo di culto cattolico situato sulla cima della collina di Montmartre, nel XVIII arrondissement di Parigi, uno dei luoghi di culto più visitati e fotografati di tutta Parigi, da inserire nella lista cosa vedere a Montamartre.

L’architetto Paul Adabie progettò la Basilica del Sacro Cuore di Parigi in uno stile romanico-bizantino, e la sua distintiva sagoma bianca emerge nell’orizzonte parigino. Essa si erige come la struttura più alta della città dopo la Torre Eiffel, il grattacielo di Montparnasse e Les Invalides.

Lo stile architettonico del Sacro Cuore di Parigi, si ispira fortemente a quello della Cattedrale di Périgueux, anch’essa progettata dall’architetto Abadie e nota per le diverse cupole presenti.

Ma quanti sono i scalini del Sacro Cuore Parigi?

La salita fino alla cima della cupola è un’esperienza imperdibile, anche se richiede la conquista di 300 gradini. Tuttavia, una volta raggiunti gli 83 metri di altezza, vi attende un panorama mozzafiato che abbraccia l’intera città di Parigi.

Il vero centro pulsante della Basilica del Sacro Cuore a Parigi è rappresentato dalla sua celebre scalinata a terrazze, composta da 237 gradini.

Qui si radunano centinaia di turisti che sono alla ricerca di posti iconici dove scattare fotografie instagrammabili, venditori di souvenir, artisti di strada e musicisti. Inoltre, alla base della scalinata, nella Place Saint-Pierre, si trova un meraviglioso carosello vintage perfettamente funzionante, che molti ricorderanno da una famosa scena del film cult “Il favoloso mondo di Amélie“.

Tra le curiosità che riguardano il Sacro Cuore di Parigi, dovete sapere che la basilica è affettuosamente soprannominata dai parigini “La grande meringa” a causa del suo candore distintivo nel panorama cittadino. Questa luminosità è attribuita al materiale utilizzato per la sua costruzione, la pietra Chateau-Landon, che, a contatto con l’acqua piovana, rilascia calcina, una sostanza bianca che, quando piove, fa brillare la Basilica, accentuandone la sua purezza. Tra l’altro le pietre utilizzate per la costruzione dell’Arco di Trionfo provengono dalla stessa cava di quella della Basilica.

Al suo interno si trova una delle campane più grandi e pesanti al mondo, che pesa quasi 20 tonnellate. Il trasporto della Savoyarde fino al cantiere richiese l’impiego di oltre 20 cavalli.

Inoltre, osservando i lati della Basilica noterete due statue raffiguranti personaggi armati a cavallo: Giovanna D’Arco e Re Luigi IX, l’unico sovrano dichiarato santo dalla Chiesa cattolica.

Vi siete mai chiesti perché si chiama Basilica del Sacro Cuore? La basilica simboleggia il Sacro Cuore di Gesù, oggetto di venerazione sia dalla Chiesa cattolica che dalla Francia.

Leggi anche: Quanto costa visitare Parigi in una settimana


Basilica del Sacro Cuore a Parigi: interno

Se vi stesse chiedendo cosa è presente nella Basilica del Sacro Cuore a Parigi, scopriamo cosa si cela al suo interno.

  • La Campana: qui troviamo il famoso campanile di Lucien Magne aggiunto nel 1904 alto 80 m. Ospita la campana Savoyarde, realizzata nel 1895 e donata dai Savoia. La campana di Montmartre è una delle opere più pesanti al mondo;
  • Il Mosaico: Il mosaico in stile bizantino di Cristo di Luc Olivier Merson è l’opera che porta il visitatore a puntare lo sguardo al cielo, rappresentando una vera e propria devozione della Francia e dei francesi nei confronti del Sacro Cuore;
  • Statua di Cristo: parliamo di una delle opere più importanti del Sacro Cuore, situata in una nicchia all’ingresso principale. Sormontata dalle due statue equestri presenti nel portico della Basilica del Sacro Cuore;
  • State equestri: situata sotto la Statua di Cristo all’entrata principale della Basilica, troviamo posizionate le statue di Giovanna d’Arco e San Luigi, opere realizzate da Henri Lefebre.
  • La Cripta: grazie all’architettura scenografica, la Cripta è una delle parti più apprezzate della Basilica, composta con archi e le sue porte in bronzo dove conserva le statue dei santi Saint Hubert e Saint Denis. Al suo interno troviamo custodito il cuore di Alexandre Legentil, uno dei Patrocinatori del Sacro Cuore di Parigi; mentre Saint Denis è il patrono di Parigi, infatti troviamo la sua icona in tutte le chiese anche sul portale della Vergine a Notre Dame;
  • La Cupola: rappresenta il secondo punto più alto di Parigi dopo la Torre Eiffel, posizionato al centro della chiesa e ben visibile anche da 48 km. Grazie alle vetrate istoriate che occupano una parte della cupola è possibile ammirare la Basilica in tutto il suo splendore;

Se desiderate visitare il Sacro Cuore a Parigi in un’atmosfera più tranquilla, il momento ottimale è la mattina, quando c’è meno afflusso turistico. Nel pomeriggio, la Basilica e la scalinata sottostante si animano con la presenza di visitatori, attratti dagli spettacoli degli artisti di strada e dai suggestivi tramonti.

La visita alla Basilica del Sacro Cuore (Parigi), richiede all’incirca un’ora, specialmente se decidete di salire fino alla cupola; in caso contrario, il tempo necessario sarà inferiore. Si noti che all’interno della chiesa non è consentito scattare fotografie, ma questa restrizione non si applica alla cupola.

Poiché è un luogo di culto, si richiede un abbigliamento adeguato. Per ulteriori dettagli, è possibile consultare il sito ufficiale della Basilica del Sacro Cuore.

Come arrivare alla Basilica del Sacro Cuore, Parigi

La Basilica del Sacro Cuore si trova in Rue de Chevalier de la Barre 35, nel 18° arrondissement a Montmartre e la si può raggiungere in:

  1. Metro: arrivando a una delle due fermate più vicine come Anvers (M2) e Abbesses (M12), procedere per 8 minuti camminando fino a raggiungere la gradinata che porta alla Basilica. Da qui si può scegliere se salire tutti i 237 gradini o prendere la funicolare di Montmartre al costo di € 1,70.
  2. Bus: si possono scegliere uno dei seguenti bus (il n° 30, 31, 54, 80, 85) che fermano tutti ad Anvers. Da qui procedere ugualmente per 8 minuti a piedi sino alla gradinata, optando per i gradini o la funicolare.

Basilica del Sacro Cuore Parigi: Orari

La Basilica del Sacro Cuore di Parigi è aperta tutti i giorni dell’anno dalle 6 alle 22.30, ed è gratuito, mentre per visitare la cripta bisogna acquistare il biglietto al costo di € 8 per l’ingresso combinato, € 6 per la cupola e € 3 per la cripta. I bambini inferiori ai 4 anni entrano gratuitamente, mentre i ragazzi di età compresa tra i 4 e i 16 per la visita combinata il costo è di € 5, per la cupola € 4, per la cripta € 2.

La cupola è accessibile tutti i giorni in base ai seguenti orari e periodi dell’anno:

  • Da maggio a settembre dalle 8.30 alle 20;
  • Da ottobre ad aprile dalle 9 alle 17;
  • Nelle festività l’accesso alla cupola e alla cripta può essere limitato.

Le persone iscritte al registro delle preghiere notturne possono rimanere anche dopo l’orario di chiusura.

Basilica del Sacro Cuore Parigi: Biglietti

Per visitare il Sacro Cuore di Parigi, vi suggerisco di non perdere questi due tour guidati della durata di un’ora e mezza.

1° Tour: Basilica del Sacro Cuore e di Montmartre con una guida esperta

Il tour inizia con una panoramica dell’esterno della Basilica del Sacro Cuore. Approfondisci la conoscenza degli aspetti esterni e interni del monumento grazie alle dettagliate spiegazioni fornite da una guida esperta. Ammira il più grande mosaico del mondo, la Maestà del Signore, che raffigura il Sacro Cuore di Gesù adorato dalla Vergine Maria, da Giovanna d’Arco e da San Michele Arcangelo. Dopo l’esplorazione della basilica, la guida ti accompagnerà a Montmartre.


2° Tour: Tour a piedi di Montmartre e del Sacro Cuore

Inizia la tua avventura parigina vicino al celebre Moulin Rouge, il luogo di ispirazione di Toulouse-Lautrec. Esplora le strade bohémien di Montmartre, visita il Café des 2 Moulins di Amélie e scopri le gemme di Rue Abbesses, seguendo le tracce di Van Gogh e Picasso. Vivrai Montmartre nel suo splendore artistico!

Lascia un commento