Basilica del Sacro Cuore

basilica del sacro cuore: cosa vedere e come arrivare

Se organizzi un viaggio a Parigi non può assolutamente mancare la visita alla Basilica del Sacro Cuore, il gioiello di Montmartre che regala oltre alla splendida facciata bianca e la vista su Parigi, ti permette di poter rivivere e conoscere quelli che sono i dettagli di un edificio che ne ha fatto la storia della città.  


Basilica del Sacro Cuore: storia

La Basilica del Sacro Cuore è situata a Montmartre nel XVIII arrondissement di Parigi, costruita quando ancora il quartiere era solo un piccolo villaggio. Infatti, la prima pietra utilizzata è stata posata nel 1875 ma completata nel 1919.

Per conoscere il vero motivo e il perché la Basilica è stata costruita nel periodo del quartiere di Montmartre devi sapere che in realtà nel 1870 durante il conflitto franco-prussiano, la Francia perse contro la Prussia, di fatto l’imperatore Napoleone III venne imprigionato nella battaglia di Sedan e il nuovo governo repubblicano fu favorevole a un accordo di pace con la Prussia di Bismark.

Ma i parigini scontenti dell’esito della trattativa di pace, si organizzarono nella seconda Comune di Parigi, uno dei primi atti avvenuti sulla collina, dove ad oggi troviamo la Basilica, la Butte de Montmartre.

Dopo pochi mesi, la Comune anticlericale fu repressa e la Basilica fu costruita in uno dei luoghi della Comune, come un’opera riparatoria per i sacrilegi avvenuti durante la rivolta.

All’epoca dei parigini, la costruzione della chiesa non fu apprezzata ma venne vista come un’opera reazionaria, dunque venne snobbata dagli abitanti di Montmartre che continuarono a seguire le messe nella Chiesa di Saint Pierre, una delle più antiche di Parigi.

Nel 1908 fu inaugurata una statua dedicata al Chevalier de la Barre, un nobile francese finito al rogo per blasfemia e la stessa via dove è situata la Basilica fu rinominata in Rue de Chevalier de la Barre.


Curiosità sull’Architettura della Basilica, Cupola e Cripta

L’architettura della Basilica ha uno stile eclettico romanico-bizantino ma che vede diversi cambiamenti nel progetto, dal momento che nel resto della Francia si costruivano basiliche dedicate alla Madonna tra cui Notre-Dame a Marseille, Notre-Dame a Lione e Lourdes, questa invece era l’unica dedicata a Gesù. Nel 1920 terminarono i lavori e il risultato fu quella di una struttura priva di una caratteristica predominante ma non meno affascinante.

Un’altra curiosità da sapere sulla Basilique du Sacré Cœur è che ha una pianta a croce greca dove è sormontata da una cupola centrale alta 60 m assieme ad altre cinque cupole minore. Inoltre, l’edificio appare sempre bianco, poiché per la costruzione è stata usata la pietra calcarea di Chateau-London che ha la caratteristica di non trattenere lo smog, la polvere e a contatto con l’acqua piovana si sbianca completamente, apparendo un edificio candido; tra l’altro le pietre utilizzate per la costruzione dell’Arco di Trionfo provengono dalla stessa cava di quella della Basilica.

Sulle pietre sono incise delle iniziali in memoria delle donazioni offerte per la costruzione della chiesa. Le pareti interne invece, sono state lasciate a pietra viva che donano un contrasto con le vetrate colorate facendolo appare il più grande mosaico di Francia. Tuttavia, anche la campana principale della Basilica, la Savoyarde è la più grande campana francese che pesa quasi 19 tonnellate oltre al martello.

Vediamo nel dettaglio quali sono le altre ricchezze interne da vedere all’interno del monumento francese:

  • La Cupola: rappresenta il secondo punto più alto di Parigi dopo la Torre Eiffel, posizionato al centro della chiesa e ben visibile anche da 48 km. Per accedere alla cupola bisogna salire a piedi e fare 300 gradini. Grazie alle vetrate istoriate che occupano una parte della cupola è possibile ammirare la Basilica in tutto il suo splendore;
  • La Cripta: grazie all’architettura scenografica, la Cripta è una delle parti più apprezzate della Basilica, composta con archi e le sue porte in bronzo dove conserva le statue dei santi Saint Hubert e Saint Denis. Al suo interno troviamo custodito il cuore di Alexandre Legentil, uno dei Patrocinatori del Sacro Cuore di Parigi;
  • La Campana: qui troviamo il famoso campanile di Lucien Magne aggiunto nel 1904 alto 80 m. Ospita la campana Savoyarde, realizzata nel 1895 e donata dai Savoia. La campana di Montmartre è una delle opere più pesanti al mondo;
  • Il Mosaico: Il mosaico in stile bizantino di Cristo di Luc Olivier Merson è l’opera che porta il visitatore a puntare lo sguardo al cielo, rappresentando una vera e propria devozione della Francia e dei francesi nei confronti del Sacro Cuore;
  • Statua di Cristo: parliamo di una delle opere più importanti del Sacro Cuore, situata in una nicchia all’ingresso principale. Sormontata dalle due statue equestri presenti nel portico della Basilica del Sacro Cuore;
  • State equestri: situata sotto la Statua di Cristo all’entrata principale della Basilica, troviamo posizionate le statue di Giovanna d’Arco e San Luigi, opere realizzate da Henri Lefebre.


Sacro Cuore Parigi: orari, biglietti e tariffe

La Basilica del Sacro Cuore è aperta tutti i giorni dell’anno dalle 6 alle 22.30, ed è gratuito, mentre per visitare la cripta bisogna acquistare il biglietto al costo di € 8 per l’ingresso combinato, € 6 per la cupola e € 3 per la cripta. I bambini inferiori ai 4 anni entrano gratuitamente, mentre i ragazzi di età compresa tra i 4 e i 16 per la visita combinata il costo è di € 5, per la cupola € 4, per la cripta € 2.

La cupola è accessibile tutti i giorni in base ai seguenti orari e periodi dell’anno:

  • Da maggio a settembre dalle 8.30 alle 20;
  • Da ottobre ad aprile dalle 9 alle 17;
  • Nelle festività l’accesso alla cupola e alla cripta può essere limitato.

Le persone iscritte al registro delle preghiere notturne possono rimanere anche dopo l’orario di chiusura.


MONTMARTRE E SACRO CUORE: TOUR PRIVATO

Si tratta di un tour privato a piedi di 2 ore e 30 minuti, dove si potrà scoprire il suggestivo quartiere di Montmartre, passeggiando tra i luoghi come il Moulin Rouge, Place du Tertre, la casa di Van Gogh e la spettacolare visitare alla Basilica del Sacré Coeur. Un tour meraviglioso in cui si potrà ascoltare la storia di questo quartiere e i racconti affascinanti sulla Belle Époque e i noti cabaret del quartiere.

In questo tour è incluso:

  • Il tour a piedi
  • La guida
  • Visitare alla Basilica del Sacro Cuore


BASILICA SACRO CUORE E MONTMARTRE

Questa esperienza invece, riguarda un tour guidato con visita all’esterno del Sacro Cuore per procedere verso l’interno della Basilica escluso l’ingresso alla cupola. Dopo il termine della visita della Basilica, la guida procederà a Montmartre visitando una delle piazze più famose di Montmartre, la Place du Tertre.


Come arrivare alla Basilica del Sacro Cuore

Per raggiungere la Basilique du Sacré Cœur situata in Rue de Chevalier de la Barre 35, nel 18° arrondissement a Montmartre, è possibile grazie ai mezzi di trasporto come la:

  • IN METRO: arrivando a una delle due fermate più vicine come Anvers (M2) e Abbesses (M12), procedere per 8 minuti camminando fino a raggiungere la gradinata che porta alla Basilica. Da qui si può scegliere se salire tutti i 237 gradini o prendere la funicolare al costo di € 1,70.
  • IN BUS: Si possono scegliere uno dei seguenti bus (il n° 30, 31, 54, 80, 85) che fermano tutti ad Anvers. Da qui procedere ugualmente per 8 minuti a piedi sino alla gradinata, optando per i gradini o la funicolare.


Ad oggi la Basilica rappresenta un luogo di preghiera che accoglie tutti i fedeli e turisti a braccia aperte e dove poter ammirare una vista mozzafiato della città.

Leave a Reply

Your email address will not be published.