Tour Eiffel (Torre Eiffel): il simbolo di Parigi

Tour Eiffel (Torre Eiffel): il simbolo di Parigi

Una torre metallica a traliccio, composta da tre piani, realizzata nel 1889 per l’Esposizione Universale e situata sul Champ de Mars, oggi la Torre Eiffel (Tour Eiffel) è diventata il simbolo della stessa città e della Francia.


Parigi Torre Eiffel: Curiosità e Storia

La Tour Eiffel è nota come simbolo di Parigi da più di 130 anni, la sua struttura architettonica fu finanziata dall’ingegnere Gustave Eiffel, e inizialmente nasce come una struttura temporanea in occasione dell’Esposizione Universale del 1889.

Furono i due ingegneri Emile Nouguier e Maurice Koechlin, dell’impresa di Gustave Eiffel ad avere l’idea e a realizzare la torre, nel 1884 alta 300 m, basata sul modello dei piloni dei ponti, il quale l’azienda stessa era specializzata.

Tuttavia, i due ingegneri e inventori ipotizzarono un enorme pilone su base quadrata, composto da quattro travi a traliccio che si ricongiungessero verso l’alto sostenuto da tre travi orizzontali. Pertanto, in questo progetto ci fu anche l’aiuto dell’architetto Stephen Sauvestre, per rendere la struttura elegante, trasformando quindi le travi orizzontali in piani e ornando il pilone con quattro archi situati alla base.

Nel 1889, fu inaugurato la Torre Eiffel, e nello stesso anno il finanziatore Eiffel fu coinvolto nello scandalo di Panama, lasciando quindi la sua attività per dedicarsi alla ricerca e alla sperimentazione, nel quale la stessa torre fu lo strumento principale.

Inizialmente la struttura venne utilizzata come una stazione per osservazioni metereologiche e per gli esperimenti dell’aria e come un’antenna radiofonica.

Dopo la sua costruzione la torre non ricevette opinioni positivi e fu definita come un “candeliere vuoto” o “scheletro sgraziato”. Ad oggi nonostante la Tour Eiffel sia una delle attrazioni più visitate e ammirati da Parigi, non ha avuto un grande impatto per il pubblico.

Chi visita la ville lumière almeno una volta nella vita, non può fare a meno di osservare incredule l’elegante aggraziato monumento di Parigi.


Mangiare sulla Tour Eiffel

Sapevi che è possibile mangiare direttamente sulla Torre Eiffel? Qui troviamo disponibili due ristoranti che offrono una scelta di buffet, dove soffermarsi e gustare piatti sia a pranzo che a cena, tra questi vi sono:

  • 58 Tour Eiffel
  • Le Jules Verne

Il ristorante 58 Tour Eiffel è situato al 1° piano della torre, gestito dallo chef Alaine Soulard. Si chiama 58 perché si trova a 57 + 1 m di altezza. Da questo ristorante è possibile ammirare il Trocadéro e Palais Chaillot guardando verso l’esterno.

Il ristorante Le Jules Verne è di proprietà del celebre chef pluristellato Alain Ducasse, qui si potrà gustare i piatti tipici della cucina francese rivisitati in chiave contemporanea. Situato al 2 piano della Torre, si presenta come un locale raffinato ed elegante nel quale si respira un’atmosfera da sogno, a fargli da cornice troviamo una splendida vista sulla città di Parigi.   

Se invece vorresti provare altri ristoranti vicino la Tourr Eiffel sempre di gran classe e raffinati, dove si può mangiare bene ma spendendo qualcosa in meno troviamo:

  • 20 Eiffel: propone ai clienti piatti prepari con prodotti freschi e che si possono reperire anche al mercato, un locale dall’aria sobria;
  • Le Clos des Gourmets: situate a pochi passi dalla Tour Eiffel, propone piatti preparati con prodotti di qualità;
  • Au bon accueil: si tratta di un piccolo bistrot ma pur sempre elegante, propone piatti succulenti con prodotti di stagione;
  • Le Georges: questo ristorante si trova all’ultimo piano del Centre Pompidou, un ristorante elengate e raffinato che propone una cucina mediterranea, ammirando un panorama a 360° sulla di Parigi e Tour Eiffel;
  • Les Ombres: il ristorante Les Ombres è situato nei giardini del museo Quai Brainly, dove si può gustare una cucina contemporanea accompagnata dalla sua posizione privilegiata sulla terrazza;
  • Maison Blanche: situato sulla terrazza del Theatre degli Champs Elysées, il ristorante di Bruno Frank offre una vista mozzafiato, dove si potrà vivere un’esperienza culinaria di alto livello.


Quando ammirare la Tour Eiffel

Per chi desidera ammirare la Tour Eiffel il momento migliore è la sera sulla terrazza monumentale del Trocadéro, situato davanti la stazione metro Trocadero.

La zona monumentale di Trocadéro si trova nel 16 arrondissement, a destra della Senna e si estende dal Palais de Chaillot fino al Pont d’Iéna. Da qui si potranno scattare delle foto splendide e godere a pieno tutta la Tour Eiffel nel suo splendore.

A 10 minuti di distanza è possibile raggiungere a piedi la Tour Eiffel, proseguendo verso le scale che portano ai giardini e attraversando il Pont d’Iéna fino ai piedi della Torre, situata sulla riva sinistra della Senna.

Ogni giorno dopo il tramonto fino all’1 di notte, viene illuminata la Tour Eiffel. L’illuminazione della Torre è stato il punto d’origine a Parigi, nelle altre città della Francia e nel resto del mondo a favorire una rinascita della valorizzazione notturna dei monumenti.

Il suo bagliore parte dal basso verso l’alto illuminando tutta la Torre Eiffel dall’interno della sua struttura, rimpiazzando i 1.290 proiettori del 1958 mettono in risalto tutta la struttura metallica, illuminando anche i luoghi frequentati dai visitatori notturni fino alla chiusura al pubblico della torre.

Quello che magari non conosci è che ogni ora, la sua illuminazione viene adornata di un rivestimento dorato che dura 5 minuti mentre il faro luccica su Parigi.

Questo effetto di luci della torre viene presentato il 31 dicembre 1999 a mezzanotte per festeggiare il nuovo millennio. Le attuali luci scintillanti della Torre Eiffel erano originariamente concepite come una breve installazione di Capodanno, diventata poi fissa e regolare nel 2003 con la possibilità ad oggi di essere goduta ogni notte.

Allo scoccare dell’1 di notte, le luci si spengono lasciando quello scintillio di magia che dura almeno 5 minuti.

La Torre Eiffel dispone anche oltre alle illuminazioni ordinarie, le illuminazioni festive temporanee, legato per celebrare un evento particolare o omaggiare personaggi famosi per un periodo di tempo limitato.

Uno di questi eventi da ricordare sono state le illuminazioni festive attivate dal 15 al 17 maggio 2019 per festeggiare il 130° anniversario della Torre e gli eventi in occasione dell’Ottobre Rosa, il mese dedicato alla sensibilizzazione del cancro al seno, infatti in questo periodo la Torre Eiffel si colora di rosa per supportare il sostegno della ricerca e per coloro che lottano contro il cancro.

Se stai per organizzare un viaggio e visitare la capitale francese, essendo una delle attrazioni maggiormente visitate e caotica, il periodo migliore è quello che va da ottobre a marzo, sicuramente ci sarà un po’ di gente ma mai quanto l’alta stagione, tenendo conto appunto che da novembre a febbraio il cielo potrebbe regalare una magnifica vista. Se visitata invece durante l’alta stagione sarebbe consigliato presentarsi all’apertura di mattina o verso la sera tardi, per acquistare il biglietto, o ancora meglio acquistarlo prima per saltare la fila.

Lo trovi qui di seguito.


Torre Eiffel: Prezzi, Orari e Biglietti

Vediamo quali sono le tariffe del biglietto d’ingresso per la salita sulla Tour Eiffel:

  • Con ascensore al 2° piano: € 16,70 Adulti, € 8,20 Ragazzi (dai 12-24 anni), € 4,20 Bambini (dai 4-11 anni e disabili);
  • Con ascensore ultimo piano SOMMET: € 26,10 Adulti, € 12,50 Ragazzi (dai 12-24 anni), € 6,30 (dai 4-11 anni e disabili);
  • Biglietto per le scale (secondo piano): € 10 Adulti, € 5 Ragazzi (dai 12-24 anni), € 2,50 dai 4-11 anni e disabili);
  • Biglietto per le scale (secondo piano + ascensore SOMMET): € 19 Adulti, € 9,50 Ragazzi (dai 12-24 anni), € 4,80 (dai 4-11 anni e disabili).

** I bambini di età inferiore 4 anni salgono gratuitamente sulla Torre Eiffel

** Tariffe ridotte per chi accompagna un disabile

Margherita Ventura

Co-Founder Elab-13 | Ideatrice di alcuni famosi blog a tematica donna, si avvicina al web per passione e ne costruisce un'attività in pochi anni. Attualmente amministra la Media Empire, sua ultima creazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *