I luoghi nascosti di Parigi

I luoghi nascosti di Parigi

Parigi non è sicuramente solo la Tour Eiffel o la cattedrale di Notre-Dame, esistono moltissimi luoghi nascosti a Parigi che ci consentono di esplorare una città che nasconde moltissime perle che difficilmente i turisti poco esperti riescono a trovare, questi luoghi nascosti si possono programmare se facciamo un viaggio di una settimana a Parigi, l’importante è studiare prima i vari spostamenti da organizzare, purtroppo essendo luoghi nascosti, molte volte sono posti che non hanno facili collegamenti per essere raggiunti o per essere visitati, dovrete prepararvi cosi prima per evitare sorprese al vostro arrivo.

Grazie però alla tecnologia, che non si occupa solamente del vostro divertimento come giocare alla Roulette, potrete organizzare il vostro viaggio sulla mappa di parigi (Che potete consultare a questo link) e riuscire a scoprire i migliori luoghi nascosti di Parigi.

Parigi sotterranea e la Petite Ceinture

Parigi e i luoghi nascosti ha sicuramente una grossa fetta del suo spettacolo nei sotterranei, la parigi sotterranea che parte delle catacombe molto famose tra i turisti che visitano la città fino ad arrivare al Musée des Egouts anche chiamato il Museo delle Fogne, dove si entra da un tombino che si trova nei pressi del Pont de l’Alma dove possiamo scoprire un lato nascosto della Capitale Francese che normalmente e difficilmente possiamo scoprire se non sappiamo bene dove andare.
Un’altra attrattiva sotterranea possiamo trovare la Petite Ceintuire, una antica linea ferroviaria lunga circa 30 chilometri che si disloca intorno a Parigi che in tempi addietro serviva principalmente al traffico merci e passeggeri mentre ad oggi risulta abbandonata e visitabile solo in alcuni tratti che sono rimasti aperti al pubblico, in questi tratti possiamo trovare graffiti e vegetazione che ormai sta divorando i binari e le strutture che lo compongono.

La Pagode ( Ad Oggi Chiuso)

Sicuramente il cinema Francese in generale ha dato molto alla cinematografia mondiale, anche Parigi ha una calamita particolare per il cinema Francese ma c’è una particolarità che sicuramente in pochi conoscono, nel 7° arrondissement è presente un solo cinema, che ad oggi risulta il più bello che possiamo trovare a Parigi.

Un nome particolare “La Pagode” che ricorda una vera e propria pagoda Giapponese con drappi in seta appesi alle pareti, candelabri sorretti da elefanti e dragoni dorati in un soffitto animato da dipinti di guerrieri pronti alla battaglia, una trama che ricorda molto l’antica arte della guerra Giapponese.

Indirizzo: 57 bis Rue de Babylone, 7° arr.

I giardini nascosti di Parigi, chi li conosce?

Come si può facilmente intuire, nella capitale francese non mancano di sicuro gli spazi verdi, basti pensare alle Tuileries. Eppure, ci sono anche tanti angoli verdi che sono sconosciuti alla massa di turisti, visto che sono un po’ distanti dagli usuali percorsi che chi visita Parigi piuttosto di frequente tende a mantenere.

 Ebbene, un ottimo esempio in tal senso è rappresentato dalla Butte Bergeyre. Si tratta di un piccolissimo quartiere che si trova nel 19° arrondissement. È collocato sul punto più alto di una collina, nella zona a ovest del parco Butte-Chaumont ed è una soluzione ottimale per poter ammirare la spettacolare Basilica del Sacro Cuore con una meravigliosa e mozzafiato visuale dall’alto.

Al suo interno c’è tantissimo verde, compreso un vigneto. Non solo, dato che sono presenti pure la Cité des Fleurs, e il giardino dell’Hotel Dieu, ovvero l’ospedale più antico della capitale transalpina. Una sorta di vero e proprio eden che si trova celato esattamente all’interno dell’antichissima struttura, al punto tale che chi ci entra sottolinea subito di pensare di essere a Versailles.

Le strade e i passaggi da scoprire a Parigi

Esiste una Parigi che in molti non conoscono. È sufficiente prendere il Passage Brady, un tipico passaggio coperto che si trova nel decimo arrondissement, per poter avere la sensazione di essere finiti in India. Negozi etnici, un forte profumo di curry e tantissimi sari colorati, in fondo qui l’Asia sembra essere davvero di casa.

Un’altra esperienza che si consiglia a tutti coloro che vogliono visitare per la prima volta Parigi in modo curioso e insolito è senza ombra di dubbio quella di andare alla scoperta della Parigi sotterranea. No, non stiamo facendo riferimento alla Parigi delle catacombe, quanto piuttosto quella del Musée des Egouts, ovvero il Museo delle Fogne.

L’entrata prevede di scendere da un tombino che si trova intorno al Pont de l’Alma e, così facendo, c’è la possibilità di andare alla scoperta di una zona meravigliosa e inesplorata di Parigi. Qui, infatti, c’è la possibilità di percorrere vari tunnel che si sviluppano nel sottosuolo.

Altrimenti, si può optare per la Petit Ceinture, ovvero un’antichissima linea ferroviaria che si snoda lungo circa 30 chilometri tutt’intorno alla capitale francese. Tanti decenni fa veniva impiegata per il traffico delle merci e per il trasporto dei passeggeri, ma al giorno d’oggi è completamente abbandonata, anche se alcuni suoi tratti sono stati aperti al pubblico.

Sainte-Chapelle

Sconosciuta ai più, tant’è che nemmeno i Parigini hanno avuto l’occasione di scoprire questa meraviglia, ma la Sainte-Chapelle è forse una delle chiese più bella di Parigi che difficilmente le guide turistiche vi consiglieranno.

La locazione purtroppo non valorizza la Sainte-Chapelle, si può trovare nella corte del Palais de Justice dove potete trovare anche gli uffici del registro e alcune aule di giustizia, locazione che purtroppo vi obbliga a sottoporvi ad alcuni controlli di sicurezza per riuscire a visitare questa chiesa.

La chiesa di Sainte-Chapelle nasce principalmente come chiesa priva dei Re di Francia, con una parte superiore della cappella dominata da maestosi mosaici in vetro che permette alla luce di filtrare attraverso le vetrate e illuminando in modo maestale le figurare raffigurate dentro la cappella.

Leave a Reply

Your email address will not be published.